Relazioni

14 - Conclusioni

Signori Soci,
dopo aver illustrato e commentato i dati contabili dell’esercizio 2015, desideriamo esprimere sentimenti di gratitudine a chi ha fattivamente contribuito al conseguimento delle risultanze aziendali. Pur in presenza di un difficile contesto economico, la Vostra Banca ha infatti saputo comunque conseguire risultati senz’altro apprezzabili, che desideriamo condividere con una molteplicità di attori.

Il primo ringraziamento va ai nostri Soci ed ai nostri Clienti (binomio indissolubile per lo sviluppo aziendale e connaturale al nostro status di società cooperativa), per il costante apporto offerto. Soci e Clienti, che sempre più numerosi dimostrano di apprezzare il nostro modello di banca, quello cioè di una banca locale a dimensione provinciale, ma aperta sul futuro e con spiccati connotati di innovatività, in grado di proporsi come punto di riferimento per ogni iniziativa o intrapresa che necessiti di supporto bancario, coerentemente allo spirito cooperativo e mutualistico che tradizionalmente ci contraddistingue. L’apprezzamento per l’operato della Banca e la fedeltà che i Soci ed i Clienti le riservano è motivo di forte stimolo per proseguire con crescente dedizione nel lavoro sin qui svolto.

Se i risultati aziendali sono stati di sicura soddisfazione, nonostante la Banca si sia ancora trovata a lavorare in un contesto di congiuntura negativa, una significativa parte del merito è ascrivibile al Personale, che anche nel 2015 si è distinto quanto a professionalità, impegno, spirito d’appartenenza e disponibilità: ai nostri uomini e alle nostre donne va la nostra sentita riconoscenza.

In questa sede, ci preme altresì ricordare il prezioso contributo del “gruppo Cabel”, in tutte le sue articolazioni operative e nella sua identità istituzionale, che da sempre rappresenta un valido punto di riferimento per l’implementazione dei processi organizzativi e strutturali.

Alla Banca d’Italia, infine, riferimento importante per la nostra attività, vogliamo esprimere tutta la nostra stima e gratitudine nella certezza di una proficua e mai interrotta collaborazione.

 

Il Consiglio di Amministrazione