Bilancio

Altre informazioni

Altre informazioni

1. GARANZIE RILASCIATE E IMPEGNI

2. Attività costituite a garanzia di proprie passività e impegni.

In questa tabella confluiscono i titoli posti a garanzia delle operazioni di pronti contro termine e dell’emissione degli assegni circolari per conto dell’Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane.

Di seguito si riporta il dettaglio  dei titoli “senior” derivanti dalle operazioni di auto-cartolarizzazione Pontormo RMBS e Pontormo SME costituiti a garanzia di proprie passività ed impegni:

 

   Nominale  Valore Corrente
BCE
Pontormo RMBS
Pontorno SME
205.200
117.400
87.800

169.366
102.761
66.605

NEW MIC 0 0
PRONTI CONTRO TERMINE CON LA CLIENTELA 0 0
 LIBERI  0  0
 TOTALI 205.200 169.366

Il D.L. 201 del 6 dicembre 2011 recante “Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici”, pubblicato in G.U. lo stesso giorno, ha introdotto, all’art. n. 8, “misure di stabilità del sistema creditizio” che prevedono tra l’altro la possibilità di concessione della garanzia dello Stato sull’emissione di passività delle banche.
A fronte del predetto decreto la Banca ha presentato apposita istanza per l’ammissione alla garanzia statale per un prestito obbligazionario di 125 milioni di euro. A seguito dell’accoglimento dell’istanza, in data 31 gennaio 2012 è stato emesso un prestito obbligazionario con scadenza 31 gennaio 2015, interamente sottoscritto dalla Banca stessa ed utilizzato come collaterale per operazioni di rifinanziamento con la Banca Centrale Europea.

 

   Nominale  Valore Corrente
 BCE 0  0
 NEW MIC  0  0
 PRONTI CONTRO TERMINE CON LA CLIENTELA  0  0
 LIBERI 57.600 57.600
 TOTALI  57.600 57.600

Il D.L. 201 del 6 dicembre 2011 recante “Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici”, pubblicato in G.U. lo stesso giorno, ha introdotto, all’art. n. 8, “misure di stabilità del sistema creditizio” che prevedono tra l’altro la possibilità di concessione della garanzia dello Stato sull’emissione di passività delle banche.
A fronte del predetto decreto la Banca ha presentato apposita istanza per l’ammissione alla garanzia statale per un prestito obbligazionario di 125 milioni di euro. A seguito dell’accoglimento dell’istanza, in data 31 gennaio 2012 è stato emesso un prestito obbligazionario con scadenza 31 gennaio 2015, interamente sottoscritto dalla Banca stessa ed utilizzato come collaterale per operazioni di rifinanziamento con la Banca Centrale Europea.

4. Gestione e intermediazione per conto terzi

In questa tabella sono riepilogati i valori dei titoli (emessi dalla Banca e da terzi) collocati alla clientela, i valori delle gestioni patrimoniali di terzi sottoscritte dalla clientela, i valori dei titoli di proprietà della Banca.

5. Attività finanziarie oggetto di compensazione in bilancio, oppure soggette ad accordi quadro di compensazione o ad accordi similari. 

Alla data del presente bilancio non ci sono attività che hanno dette caratteristiche.

6. Passività finanziarie oggetto di compensazione in bilancio, oppure soggette ad accordi quadro di compensazione o ad accordi similari.

Alla data del presente bilancio non ci sono passività che hanno dette caratteristiche.